Edipo Re da Sofocle a Pasolini

20 Febbraio 2011
ore 18:00

Ulderico Pesce, attore lucano, è definito dalla critica italiana “l’esponente di spicco della nuova generazione dei narratori teatrali italiani”. Allievo dell’Accademia di Teatro di Mosca diretta da Anatoli Vassilev, ha lavorato come attore con Luca Ronconi, Carmelo Bene, Giorgio Albertazzi, Giancarlo Sbragia, Gabriele Lavia, Franco Branciaroli e altri. Edipo Re: un testo scritto da Sofocle, nel 425 a.c., messo in scena per renderlo comprensibile ad uno spettatore moderno. Ma come sottrarsi dal desiderio di contaminare il testo con la rilettura cinematografica che ne ha fatto Pier Paolo Pasolini con l’omonimo film del 1967? Si narra di un bambino nato da una giovane coppia italiana prima della Grande Guerra. Il padre, spinto dalla gelosia, porta il bambino nel deserto per abbandonarlo. È a questo punto che l’impostazione dell’opera cambia richiamando il testo di Sofocle.


con Maria Letizia Gorga, Maximilian Nisi, Ulderico Pesce
Compagnia: Ulderico Pesce e il Centro Mediterraneo Delle Arti
Per informazioni e prenotazioni:

info e prenotazioni +39 0733 679 260 - +39 349 132 605 4