Un’ora di tranquillità

Stagione di Prosa
7 Marzo 2016
ore 21:00

La storia è quella di un uomo a cui serve disperatamente un momento di solitudine e serenità: è riuscito a rintracciare e acquistare un vecchio disco in vinile da un rigattiere ma, mentre cerca di trovare il tempo per dedicarsi a questo cimelio, tutta una serie di eventi e personaggi lo interrompono. A cominciare dalla moglie che gli deve parlare di cose importanti del loro rapporto, dal vicino di casa che lamenta disastri nella sua abitazione a causa dei lavori che si stanno facendo nel bagno di sopra, da un improbabile idraulico che, invece di riparare i guasti, provoca ulteriori disastri. Come se non bastasse, a questi si aggiungono altri amici, amanti, figli che irrompono sulla scena ignari e inconsapevoli di rendere impossibile al povero protagonista di godere da solo dell’agognata “ora di tranquillità”. Senza poterlo minimamente prevedere, verranno alla luce vecchi amori, tradimenti, bugie, rancori… Il tempo di pace desiderato è praticamente un sogno irraggiungibile fino al momento in cui il caos si arresta e il disco viene finalmente preso per essere ascoltato. Tutto accade dentro un appartamento lussuoso e modernissimo con vista sulla Torre Eiffel, una casa che sembra un’astronave. In tutto questo Massimo Ghini ha deciso di confrontarsi, per la prima volta, come regista. “Io ne parlo come di una farsa pirandelliana - racconta Ghini - perché lo spettacolo, al di là del grande divertimento, dispensa cinismo senza freni. Ci sono le porte che si aprono e si chiudono, ritmo frenetico e colpi di scena come in Feydeau, ma il linguaggio va oltre. Questa vicenda, portata al successo sui palcoscenici francesi da un attore straordinario come Fabrice Luchini e al cinema da un regista raffinato quale Patrice Leconte e da un attore irresistibile come Christian Clavier, è un perfetto meccanismo di vaudeville giocato fra equivoci e comicità che mette al centro un uomo in cerca di un momento di improbabile solitudine”.

di Florian Zeller
con Massimo Ghini, Massimo Ciavarro, Galatea Ranzi, Claudio Bigagli, Gea Lionello, Luca Scapparone e Alessandro Giuggioli.
Regia: Massimo Ghini
Per informazioni e prenotazioni:

I biglietti potranno essere prenotati per telefono 0733-634369 il giorno antecedente lo spettacolo dalle ore 17 alle ore 20, lo stesso giorno dello spettacolo dalle ore 17 in poi.
Per le singole rappresentazioni ogni persona potrà acquistare fino a 6 biglietti.
La prenotazione telefonica deve essere confermata con il ritiro del biglietto il giorno dello spettacolo.