Ignoto Militi

Teatro di prosa
31 Gennaio 2016
ore 17:00

Studio scenico dedicato al Milite Ignoto. Ignoto Militi è una storia dove la concreta desolazione delle ferite e delle macerie si redime nel sentimento collettivo di pietas per il Figlio della Patria. In guerra sono pochissimi coloro che si salvano, neppure i vincitori. Il Milite Ignoto è il solo a salvarsi, è lui il pianto ed ammirato da tutti, è lui il redento da ogni peccato e più non importa se fosse un volontario o un coscritto, un eroe o un vigliacco, un siculo o un lombardo, è al di là, è al di sopra delle misere parti imposte dal copione dell’esistenza. Il Milite Ignoto è il figlio di tutte le madri, è il perdono dei suoi e dei nostri peccati, è una stella luminosa nel cielo che ci sovrasta. Retorica di regime? Astuta invenzione per distogliere il popolo in pieno subbuglio sociale dal compiere azioni rivoluzionarie ai danni di quello Stato che, come spesso accade, promette e non mantiene? Il Milite Ignoto è ben oltre alle polemiche, oltre la meschinità di coloro che volontariamente o meno hanno usato ancora una volta il soldato senza nome per proprio tornaconto. E’ oltre e parla al cuore. Il popolo, tante volte sordo volontario, in questo caso sente benissimo il lamento profondo che sorge dalla bara del Figlio di Tutti, lo testimoniano le immagini e gli articoli che parlano di una partecipazione popolare spontanea al di là di intenzione o apparato scenico.. E’ un popolo unito in una comunione di patriottismo ancestrale, sono lacrime, volti bassi, preghiere semplici, cappelli levati e ginocchia sugli spigolosi sassi della ferrovia. E’ la Passione popolaresca al passaggio del Cristo povero, crocifisso dall’imperscrutabile fato all’affusto di un cannone. Umberto Fabi

Ingresso gratuito

di Umberto Fabi
Produzione: Ass.ne Culturale Scenari Armonici di Parma
Per informazioni e prenotazioni: