Dardust

Concerto
5 Dicembre 2015
ore 21:30

Dardust è il primo progetto italiano di musica strumentale capace di unire il mondo pianistico minimalista all’attuale immaginario elettronico di matrice nord europea. Dardust è un ensemble ideato dal pianista e compositore Dario Faini che, partendo dalla scrittura di temi minimalisti, la impreziosisce con la tessitura di soundscape creati dal trio d’archi di Carmelo Emanuele Patti, Simone Sitta e Simone Giorgini e con l’animo più spregiudicatamente elettronico del producer e polistrumentista Vanni Casagrande.

Dardust è un nome che vuole essere da una parte un ironico omaggio a Ziggy Stardust, il più celebre personaggio alieno incarnato da David Bowie, che ha ispirato l’immaginario “spaziale” di tutto il progetto, e dall’altra un tributo al duo Dust Brothers divenuto celebre con il nome Chemical Brothers e l’album di debutto “Exit Planet Dust”. La crasi tra il nome del fondatore Dario Faini e “Dust” racchiude così nell’ universo Dardust l’importanza di uno specifico mondo elettronico.

Dardust è una missione che attraversa l’asse geografico/musicale Berlino- Reykjavic-Londra e da questi luoghi riparte per la stesura di una trilogia discografica che vedrà ogni capitolo dedicato alle tre città ispiratrici, iniziando proprio con Berlino con la registrazione del disco di debutto “7″ negli studi Funkhaus, tutt’ora caratterizzati da una specifica atmosfera e connotazione temporale.

Dardust è un sound crossover dal mood “pop” che va da Ludovico Einaudi ai Sigur Ros passando per il nuovo minimalismo dei compositori nord europei Olafur Arnalds e Nils Frahm, il tutto contaminato con incursioni elettroniche ispirate alle suggestioni electro-ambient di Jon Hopkins

In apertura : Elpris
Elpris, una band maceratese attiva dal 2011. Sei background musicali lontani e un’idea comune: creare sonorità originali partendo da una base di chitarra acustica, basso, voce e batteria fino ad arrivare all’ausilio di strumenti quali violino e organetto. “Elpris” è il disco d’esordio (prodotto da Andrea Mei, ex Gang produttore di numerosi gruppi della scena pop/indipendente italiana), che è la forma concreta di una sfida: comporre canzoni dirette e dirompenti di base pop, con derive di alternative folk da coniugare a testi cantautorali. Nel giro di breve tempo calcano palchi importanti: hanno vinto l’Homeless Rock Fest, e finalisti dell’Arezzo Wave e del Rock Targato Italia. Hanno partecipato a Musicultura e aperto i concerti dei Modena City Ramblers, Fast Animals and Slow Kids, Gang e Alberto Bertoli.

Per informazioni e prenotazioni:

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi al numero +39 347 020 575 9