Serata a due - Mary Popins/Carmen

Teatri - Camerino - Teatro Filippo Marchetti - Stagioni - Stagione 15-16
29 Novembre 2015
ore 17:00


con La pertecipazione di Angel Blanco
Compagnia: Associazione Progetto Danza

Souvenir

Teatri - Montecosaro -Teatro delle Logge - Stagioni - Stagione 15-16
14 Novembre 2015
ore 21:15

Nel retrobottega di souvenir religiosi si consuma il tormento di Mariano, un 40enne con moglie e figlio, che ha fatto dell’obbedienza una regola, ma che è costretto a confrontarsi con le proprie frustrazioni. Cresciuto in un ambiente asfittico, accontentandosi di un’esistenza preconfezionata, in preda a tic nervosi, segretamente innamorato della sua commessa, quando la ragazza gli lascia capire che lo corrisponderebbe mettendo fortemente in crisi i valori in cui ha creduto, l’uomo si interroga se sia lecito pretendere il diritto alla felicità. Questione spinosa per uno che sprecando opportunità e sottraendosi alla competizione si è relegato ad un ruolo di mero spettatore; ma al termine di una giornata trascorsa a macerarsi nel dubbio, una soluzione, pretestuosa ma inoppugnabile gli affiorerà alla mente permettendogli di compiere, a suo modo di vedere, la migliore delle scelte possibili.
Valentina Capecci

 

 

di Valentina Capecci
con Piero Piccioni
Regia: Andrea Caldarelli

Migratori senz’ali

Teatri - Montecosaro -Teatro delle Logge - Stagioni - Stagione 15-16
21 Novembre 2015
ore 21:15

Uno spettacolo, un racconto che narra le vicende dei nostri bisnonni, trisavoli, al tempo della loro emigrazione nei vari stati dell’Europa e del mondo, alla ricerca di un lavoro che potesse dare dignita’ e sostentamento alle loro famiglie. Una storia con dialoghi e racconti dell’emigrazione italiana dei primi del ‘900, quando con una valigia di cartone piena di speranza…partivano…e …

di Diego Dezi
Regia: Diego Dezi
Compagnia: Terzo Tempo di Montecosaro

Un matrimonio scombinato

Teatri - Montecosaro -Teatro delle Logge - Stagioni - Stagione 15-16
29 Novembre 2015
ore 17:15

‘Dal momento che vedete la commedia mi guarderò bene, per amor vostro , dal trattenermi sui particolari e non voglio togliere ad essa la grazia della novità e a voi il piacere della sorpresa’. Così Molière presentava la sua commedia al pubblico del ‘Grand Divertissement Royal’ a Versailles il 18 luglio 1668. Molière trae la vicenda da una sua vecchia farsa ‘La jalouise du barbouillè’. E’ la storia di un contadino arricchito cha ha avuto la malaugurata idea di sposare una damigella nobile: lo ha fatto per una ingenua ambizione, salvando dal fallimento economico la famiglia della sposa. Ne ottiene inevitabili corna ma soprattutto non ha la possibilità di dimostrarlo ed è qui che la farsa sembra realizzare una volontà fatale. Il contadino si trova a vagare in un labirinto dal quale è impossibilie uscire nonostante cerchi più volte, con forza, di convincere i suoceri del comportamento scorretto della moglie.


Regia: Diego Dezi
Compagnia: Filarmonico Drammatica di Macerata

Concerto inaugurale

Teatri - Civitanova Alta - Teatro Annibal Caro - Stagioni - Stagione 15-16
29 Novembre 2015
ore 17:30

Civitanova Classica Piano Festival è riuscita anche quest’anno a proporci un cartellone accattivante e dall’alto contenuto artistico. Il programma musicale, curato con attenzione dal direttore artistico Lorenzo Di Bella, vede protagonisti come ogni anno nomi di rilievo del panorama concertistico internazionale. E’ la FORM - Orchestra Filarmonica Marchigiana, sotto la direzione del tedesco Michael Zukernik, ad aprire al Teatro Annibal Caro, con due straordinari artisti ospiti: il pianista Gianluca Luisi, vincitore nel 2001 del Premio Bach di Saarbrucken, che esegue il Concerto n.4 di Beethoven, e l’istrionico attore Andrea Di Buono nome amatissimo del nostro territorio, alle prese con l’avvincente narrazione della fiaba musicale “Pierino e il lupo” di Prokofiev.


con FORM - Orchestra Filarmonica Marchigiana Michael Zukernik direttore Gianluca Luisi pianoforte Andrea Di Buono voce recitante

Giovanni Antonini flauti - Ottavio Dantone clavicembalo

Teatri - Macerata - Teatro Lauro Rossi - Stagioni - Stagione 15-16
31 Gennaio 2016
ore 21:00

La suave melodia
Andrea Falconieri (1585-1656)
La suave melodia
Dario Castello
(sec. XVII)
Sonata prima a soprano solo
Jacob van Eyck
(1590-1657)
Fantasia in echo
Andrea Falconieri
Brando dicho il melo
Francesco Mancini
(1672-1737)
Sonata XI in sol minore per flauto e basso continuo
Un poco andante, Allegro, Largo, Allegro
Domenico Scarlatti (1685-1757)
Sonata K 87 in si minore e Sonata K 27 in si minore per clavicembalo
Arcangelo Corelli
(1653-1713)
Follia per flauto e basso continuo
Georg Friedrich Händel
(1685-1759)
Sonata in la minore per flauto e basso continuo
Larghetto, Allegro, Adagio, allegro
Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Sonata in sol minore BWV 1034 per flauto e basso continuo
Adagio ma non tanto, Allegro, Andante, Allegro


FORM - Orchestra Filarmonica Marchigiana - Federico Mondelci direttore

Teatri - Macerata - Teatro Lauro Rossi - Stagioni - Stagione 15-16
22 Gennaio 2016
ore 21:00

Beethoven: Concerti per pianoforte - Serie II
Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Concerto per pianoforte e orchestra n.1
in do maggiore, op.15
Allegro con brio
Largo (la bemolle maggiore)
Rondò. Allegro scherzando
pianoforte Costanza Principe

Ludwig van Beethoven
Concerto per pianoforte e orchestra n.3
in do minore, op.37
Allegro con brio
Largo (mi maggiore)
Rondò. Allegro
pianoforte Leonora Armellini


Terra Madre Terra Matrigna

Teatri - San Ginesio - Teatro Giacomo Leopardi - Stagioni - Stagione 15-16
19 Marzo 2016
ore 21:30

“Terra Madre Terra Matrigna” un concerto multimediale che prevede anche la proiezione del meraviglioso documentario “Home” di Yann Arthus Bertrand. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Interiors (Valerio Corzani & Erica Scherl) e Serena Fortebraccio. “Da un’idea di Valerio Corzani ed Erica Scherl nasce un nuovo modo di vivere la musica, Quello che ci appare davanti è un viaggio musicale che si presenta davvero onirico e “stupefacente”". (Wired) “…Per viaggiatori curiosi di orizzonti sospesi tra musica da camera, dub, sensazioni world e narrazione poetica…Il paesaggio è spesso desertico, con qualche effetto che spinge verso lo spazio”. (Rumore) “Un disco “suonato liquido” con le app dell’Iphone, ma ben riscaldato dai sapienti suoni analogici di Corzani ed Erica…Atmosfere cadenzate e dubbeggianti sostenute da bassi profondi e groove percussivi, sui quali si incastrano armonie arabe e spoken poetry visionari”. (Il Fatto Quotidiano)


Senza guida

Teatri - San Ginesio - Teatro Giacomo Leopardi - Stagioni - Stagione 15-16
20 Febbraio 2016
ore 21:30

Dalle mirabolanti avventure di viaggio di Maurizio Serafini nasce questo racconto per parole e musiche con lo stesso autore (narrazione) e David Cervigni (composizioni originali). I due, con le trovate sceniche della regista Paola Ciccarelli, porteranno lo spettatore in un vero e proprio viaggio, come nella tradizione delle migliori Societa’ Geografiche del ‘700. Sono racconti tratti dai diari di un viaggio del 1991 in Oriente, quando i protagonisti (Maurizio e il compagno d’avventura Gianfranco Borgani) si inoltrarono senza permessi nella zona off limit dell’allora chiusa Birmania. Il titolo della narrazione e’ Senza Guida, poiche’ si parte dalla consapevolezza che un vero viaggio non e’ quello che conferma le strade conosciute ma quello che esplora l’ignoto, in luoghi e culture, che tramite sogni e segni, chiamano l’autore attraverso il genius loci o attraverso l’apparente casualita’ degli eventi. Maurizio Serafini:

di Maurizio Serafini

O.R.k. Inflamed rides tour

Teatri - San Ginesio - Teatro Giacomo Leopardi - Stagioni - Stagione 15-16
7 Febbraio 2016
ore 21:30

Gli O.R.k. nascono dalla collaborazione tra gli italiani Lorenzo Esposito Fornasari (Berserk!, Obake) e Carmelo Pipitone, chitarrista dei Marta sui Tubi, con due mostri sacri del rock internazionale come Pat Mastelotto (King Crimson) e Colin Edwin (Porcupine Tree). L’album, figlio di questa inusuale convergenza, si intitola “Inflamed rides”, uscito in digitale e in CD il 2 ottobre 2015. Il tour mondiale degli O.R.K. tocca anche l’Italia e il teatro Leopardi di San Ginesio ha l’onore di ospitarli.

“I brani, duttili e multidimensionali, si muovono tra hard groove e tempi dispari, introiezioni fantasy e inquietudini metafisiche. Tool e Faith No More non sono da escludere come punti di riferimento ma la ricerca sonora è molto più raffinata e sfaccettata, fino a contemplare mood di carattere jazzistico e atmosferico” BLOW UP