Stagione 14-15
Civitanova Marche - Teatro Enrico Cecchetti
Per informazioni e prenotazioni:

Per prenotare contatta direttamente il Teatro tel.0733-817550 e-mail: cecchetti@tuttiteatri-mc.net


African Requiem

Sguardo sul presente
1 Febbraio 2015
21:15

20 marzo 1994: appunti di fine giornata. Su un palcoscenico decadente, popolato di carcasse di barili rugginosi, immersi in un'atmosfera perennemente incerta, nebbiosa come la Mogadiscio descritta da Ilaria Alpi - sempre grigia di smog e di vapori - prende vita un recital di luci ed ombre, dove una partitura di voci si amalgama continuamente alla musica e a suggestioni video. Siamo nei dieci secondi successivi all'omicidio: un bagliore di luce, poi il caos di una faticosa presa di coscienza. Isabella Ragonese è un'Ilaria Alpi appena uccisa, che si desta come da un improvviso letargo e ripercorre la propria vicenda in un susseguirsi di saette di memoria. Ne nasce una carrellata di tredici frammenti, incursioni spietate nella ferita ancora sanguinante di una Somalia contraddittoria, terra di torbidi compromessi e nefandi accordi mascherati dietro l'alibi di una beffarda cooperazione.
Continua...

di Stefano Massini
con Isabella Ragonese e Luisa Cattaneo e la partecipazione in video di Gioele Dix e Gianmarco Tognazzi

Jesus

Sguardo sul presente
19 Febbraio 2015
21:15

Jesus è un punto di domanda. Spesso sopito. Assente. Respinto o ignorato. Capita che torni a bussare. Ci si pari davanti. Improvviso. E sbarri la strada. La ostacoli e la blocchi. Senza remore né pietà. Un punto di domanda che non ha risposta. Non una. Non data. Non preconfezionata. Jesus è stato un uomo. È diventato una religione, due, tre, quattro... È diventato un credo, un simbolo, una speranza, una ragione, un esempio, una guida, un rifugio, un bersaglio. Chi è oggi. Cosa rappresenta e chi lo rappresenta. Chi ne ha bisogno. Chi lo usa. "Abbiamo sempre detto che col nostro teatro non volevamo raccontare storie. Ma poi è arrivata la fiaba di Pinocchio. E le abbiamo con stupore dato vita parlando di chi quella vita l'ha quasi persa ma ci è restato aggrappato ed è rinato. Poi di nuovo e ancora una storia, quella di Lolita, per parlare di un mondo feroce che spazza via tutto anche i sogni di una ragazzina.
Continua...

di Valeria Raimondi, Enrico Castellani, Vincenzo Todesco, parole Enrico Castellani
con Enrico Castellani, Valeria Raimondi, Ettore Castellani

Dago red tour

Sguardo sul presente
13 Maggio 2015
21:15

Raiz, voce, e Fausto Mesolella, chitarra, sono i componenti del progetto Dago Red. L'obiettivo: abbattere i confini tra generi, rileggere i classici della canzone napoletana, aprendoli alla contaminazione con l'estero, tra The Who, Gogol Bordello e Leonard Cohen. Ad accompagnarli in questo viaggio Marco D'Amore, reduce dai successi internazionali di Gomorra - La Serie e del film Perez: a lui il compito di amalgamare le note di Raiz e Mesolella alla grande tradizione teatrale napoletana. La narrativa e il canto. Il passato e il presente, sul medesimo palco. Oltre i limiti dello spazio geografico, o geopolitico, e fisico. Oltre l'insulto di chi una volta era marinaio e s'imbarcava per i continenti portando nella sacca un destino da ricreare e tanta fame. È l'istinto che sta dietro le quinte e nelle vene di Dago Red: prima un album, uscito pochi mesi fa, oggi un concerto, che vede insieme il cantautore Raiz e il chitarrista e produttore Fausto Mesolella.
Continua...


con Raiz voce; Fausto Mesolella chitarra e la partecipazione straordinaria di Marco D\'amore