Stagione 12-13
Tolentino - Cineteatro Don Bosco
Per informazioni e prenotazioni:

Rinnovo abbonamenti venerdì 18 e sabato 19 ottobre, ore 16; sottoscrizione nuovi abbonamenti venerdì 25 – sabato 26 ottobre, martedì 5 – mercoledì 6, giovedì 7 novembre ore 18 – 20.
Posto unico poltrona: abbonamento sei spettacoli 90 euro; abbonamento otto spettacoli 110 euro.

Per informazioni:
Compagnia della Rancia +39 0 733 960 059
Teatro Don Bosco +39 0 733 972 220

I biglietti possono essere acquistati anche online sui siti:
Amat
Vivaticket


CANTO DEGLI ESCLUSI concertato a due per Alda Merini

18 Ottobre 2012
21:15

Alessio Boni, personaggio di spicco della nuova scuola teatrale e cinematografica italiana, vincitore del Nastro d’Argento per La meglio gioventù e del Globo d’Oro per Quando sei nato non puoi più nasconderti, e l’astro nascente Marcello Prayer (La meglio gioventù) reinterpretano i versi di una delle voci più potenti e prolifiche della poesia contemporanea, Alda Merini. Dopo Pavese e Pasolini, continua il gioco della poesia nella nudità scenica con l’ultima poetessa del ‘900, capace - con la sua lirica - di farci immaginare il silenzio, la follia e la sofferenza dell’animo umano. Le voci dei protagonisti si alternano e s’intrecciano per diventare una sola, a cadenzare la ritmicità del verso ed esaltare la purezza della parola che diventa suono e arriva dritta dal cervello al cuore per regalare emozioni. «Il titolo - spiega Boni - è stato tratto da un verso della grande poetessa. Ci sembrava significativo perché nessuno meglio di lei può parlare di esclusi e inclusi, vista la sua sensibilità ed esperienza di vita».


Continua...


con Alessio Boni e Marcello Prayer
Compagnia: Parmaconcerti

Povero Piero

3 Novembre 2012
21:15
È possibile fare una riflessione seria sulla vita e sulla morte, ridendo spensieratamente? Questa è la sfida lanciata da Achille Campanile, uno dei maggiori umoristi italiani del ‘900 e vero funambolo della parola. La storia stigmatizza ironicamente, con un grottesco susseguirsi di eventi, il decesso improvviso del capofamiglia e ridicolizza i comportamenti usuali e tipicamente italiani, intrisi di convenienza nei confronti di parenti o amici. Le vicende si complicano con l’arrivo di nuovi personaggi, riuscendo ad imporre, come nell’intento dell’autore - maestro del teatro dell’assurdo - un ritmo sempre più stringente ed esilarante verso il finale dalle imprevedibili conseguenze. La regista Gabriela Eleonori ha raccolto questa sfida con gli allievi del CTS di Tolentino che portano in scena un testo ormai classico.
Continua...

di Achille Campanile
con gli allievi del Corso di Recitazione
Regia: GABRIELA ELEONORI
Compagnia: Centro Teatrale Sangallo Tolentino

La penultima cena

17 Novembre 2012
21:15
Paulus Simplicius Marone. Ovvero il catering della cena più importante della storia dell’umanità, racconta la sua vita avventurosa. Le umili origini ad Ariminum, l’adozione da parte una famiglia nobile che lo porterà a Roma dove potrà apprendere l’arte culinaria alla scuola di Apicio, il più famoso chef dell’antichità. Al tempo stesso arrotonda le entrate con affari più o meno leciti ideati nel negozio del barbiere Filone, quartier generale di una compagnia variegata di clientes, puttanieri e perditempo. Tutto fila liscio fino a quando succede un patatrac durante una cena a casa del ricco commerciante di bighe Gitone Sulpicio. Paulus decide di fuggire nella terra più lontana e desolata dell’impero: la Palestina. Così il cuoco romagnolo si trova a Cana mentre due sposini celebrano il matrimonio. Qui accade l’imprevisto. Il miracolo di Gesù. Gli occhi di Paulus si incrociano con quelli del Maestro. Da quel momento la sua vita non sarà più la stessa. E da buon romagnolo Paulus ha subito un’idea imprenditoriale: quello lì deve diventare mio socio! Per giorni segue la comitiva di Gesù e individua la persona giusta che potrebbe permettergli di parlare col Maestro: Giuda. In attesa di contattare il futuro socio, Paulus cerca di trarre profitto nel soddisfare l’appetito della moltitudine che segue il Profeta. Allestisce un chiosco di pani e pesci in attesa che Gesù termini il suo discorso. Quel giorno purtroppo gli affari non vanno tanto bene. Qualcuno distribuisce gratis pani e pesci. Così Paulus arrabbiato con il suo contatto, chiede a Giuda la possibilità di rifarsi economicamente. Concordano per una cena privata in occasione della Pasqua ebraica. Purtroppo si presentano solo in tredici. Da quel momento tutto va a rotoli. Gesù viene catturato, Giuda si fa di nebbia. Paulus Simplicius, preso dallo sconforto, decide di tornare a Roma. Meglio schiavo a Roma che libero in questa terra disgraziata. Ma le cose non andranno più come il nostro cuoco romagnolo aveva pensato. Dall’incontro con Gesù, Paulus Simplicius Marone non è più lo stesso. E quando per le strade di Roma ritrova alcuni commensali di quella famosa Ultima Cena … ORGANIZZATO IN COLLABORAZIOINE CON “TEATRO DON BOSCO TOLENTINO”
Continua...


con e di: Paolo Cevoli
Regia: DANIELE SALA
Compagnia: Diverto

Frankestein Junior

25 Novembre 2012
17:00
Il nuovo musical di Mel Brooks - Giampiero Ingrassia, dopo quasi 30 anni di carriera tra teatro e tv, torna a collaborare con la Compagnia della Rancia. Dopo aver vestito i panni di Seymour ne La Piccola Bottega degli Orrori, il primo musical della Rancia (1989), e indossato il giubbetto di pelle di Danny Zuko nella prima storica edizione di Grease (1997-99), a fianco di Lorella Cuccarini, sarà il brillante e stimato dottor Frederick Frankenstein (al cinema fu Gene Wilder), il protagonista di Frankenstein Junior, la nuova produzione di Compagnia della Rancia, che debutta in anteprima al Teatro dell’Aquila di Fermo per la stagione 2012/2013. Considerato una delle migliori cento commedie americane di tutti i tempi, girato nel 1975 con uno stile ispirato agli anni ‘20 (omaggio ai classici horror della Universal), Frankenstein Junior è una parodia del celebre Frankenstein di J. Whale e delle numerose pellicole dedicate alla creatura di Mary Shelley. Il film, cult movie per eccellenza le cui battute sono entrate nella memoria degli spettatori è il “classico” in DVD di maggior successo della storia dell’home video in Italia. La versione italiana sarà diretta da Saverio Marconi con la regia associata di Marco Iacomelli e, tra momenti di irresistibile comicità proprio come nel film, riproporrà l’atmosfera della straordinaria fotografia “in bianco e nero” del film con il tocco colorato di numeri esilaranti, su tutti quello tra Frankenstein e il Mostro sulle note di Puttin’ on the Ritz di Irving Berlin. IL MUSICAL DELLA COMPAGNIA DELLA RANCIA NELLE MARCHE
Continua...

di Mel Brooks e Thomas Meehan
Regia: SAVERIO MARCONI

Honour

4 Dicembre 2012
21:15
Cosa succede quando un confortevole e pluridecennale matrimonio medio borghese all’improvviso si frantuma? Quando il tranquillo e apparentemente normale ménage di George, giornalista e critico letterario, famoso e molto influente, di sua moglie Honour, un tempo brava scrittrice e di Sophie, fragile figlia della coppia, viene rotto dall’arrivo di Claudia? Questo è uno degli interrogativi che l’autrice australiana Joanna Murray-Smith pone in Honour, una commedia dallo stile essenziale e immediato che, nella traduzione di Masolino D’Amico, arriva dritta al cuore di queste dinamiche familiari mettendo alla prova la nostra concezione di “dignità” e di senso della “convenienza”. Nei panni della protagonista Honour uno dei volti noti della cinematografia e del teatro nazionale, Paola Pitagora: la Lucia Mondella della più celebre riduzione televisiva de I promessi sposi, sulle scene teatrali con Marcello Mastroianni e Giorgio Albertazzi, sul grande schermo con maestri come Vittorio Gassman, Pupi Avati, Marco Bellocchio e in tv nella serie Incantesimo. Al suo fianco, Roberto Alpi, noto al grande pubblico per l’interpretazione di Ettore Ferri, protagonista della soap opera Cento vetrine.
Continua...

di Joanna Murray-Smith
con Paola Pitagora e Roberto Alpi
Regia: FRANCO PERÒ
Compagnia: Asti Teatro/Fama Fantasma s.r.l.

Viva Verdi

11 Gennaio 2013
21:15
Tra Cesare Bocci, attore eclettico che spazia dal teatro al cinema, affermandosi anche come interprete di importanti serial tv (il “Mimì” Augello de Il Commissario Montalbano) e Tolentino c’è un amore profondo e antico, legato al Teatro Vaccaj e ai primi spettacoli della Compagnia della Rancia. Nel 2013, anniversario della nascita di Verdi, Bocci porta sui palcoscenici uno spettacolo che racconta in modo accattivante e coinvolgente, le trame delle opere della trilogia del genio di Busseto: Il Rigoletto, Il Trovatore e La Traviata. La narrazione è inframezzata dall’esecuzione delle arie più famose di queste opere, eseguite dal duo Opera Pop, che fonde il linguaggio della musica pop con l’esperienza del teatro lirico in un mix di grande vocalità e presenza scenica. Viva Verdi sarà un’opportunità per unire al piacere di una bella serata teatrale la divulgazione popolare dell’opera lirica. Gli Operapop fondono il linguaggio della musica pop con l’esperienza del teatro lirico in un mix di grande vocalità e presenza scenica. Conosciuti per la vittoria alla trasmissione di Rai 1 I Raccomandati, proseguono la loro attività televisiva con esib izioni a trasmissioni come Festa Italiana, La vita in diretta, Mettiamoci all’opera e Domenica In. LÊattività concertistica li porta, oltre che in tante città italiane, in USA, Sudamerica, Asia e Medio Oriente.
Continua...


con Cesare Bocci
Regia: CESARE BOCCI
Compagnia: Musicalbox

In attesa di pensione

9 Febbraio 2013
21:15
Claudia Penoni, conosciuta meglio come Cripztak, il personaggio presentato a Zelig insieme a Leonardo Manera (cinema polacco) o come la signora Varagnolo - donna che non brilla per eleganza e sex appeal con il grande sogno di lavorare nel mondo dello spettacolo - dopo il successo di Stasera non escort, presenta il suo ultimo lavoro In attesa di Pensione, spettacolo ricco di sorprese da scoprire e da ridere che trae spunto dal suo repertorio e dalle sue esperienze televisive e teatrali. Scorci di vita quotidiana (cosa può succedere dal parrucchiere, cosa troviamo sulle riviste e sui quotidiani, come aspettiamo la “pensione”, com’è il rapporto con gli animali nella nostra vita… gli animali di tutti i generi, nessuno escluso) raccontati finalmente in “borghese”, ovvero senza travestimenti, ma in jeans e in camicetta, se avrà avuto il tempo di stirarla…
Continua...

di Claudia Penoni, Maurizio Pagliari e Giorgio Centamore
Regia: e con : Claudia Penoni
Compagnia: Ridens in collaborazione con “Teatro Don Bosco Tolentino”

Ben Hur

26 Febbraio 2013
21:15
Nicola Pistoia, cabarettista raffinato e poliedrico attore di prosa, porta in scena - nel duplice ruolo di attore e regista - una storia di “ordinaria” periferia, in cui si affronta con cinismo e ironia temi di scottante attualità: immigrazione, razzismo e sfruttamento. Nella vita disagiata di Sergio, ex stuntman di successo, oggi centurione da foto-ricordo al Colosseo, e sua sorella Maria, operatrice telefonica di una chat erotica, irrompe Milan, ingegnere bielorusso clandestino, pronto a qualsiasi cosa pur di guadagnare qualche soldo da mandare alla famiglia. È così che inizia una collaborazione, a dir poco iniqua tra il romano e l’immigrato, coronata dall’idea vincente di portare i turisti in giro per il Colosseo con una biga “alla Ben Hur”. Un’idea geniale che garantisce - sulla carta - dei guadagni enormi, ma l’idillio non può durare all’infinito. A rompere il tran tran quotidiano arriva Milan (Paolo Triestino), ingegnere bielorusso con tanta voglia di lavorare. Per mandare soldi alla sua famiglia, Milan si arrangia a far tutto, anche a sostituire Sergio nel ruolo di centurione. Alcune novità rompono l’equilibrio che si è creato tra i due “disperati”, portando la storia ad un finale inatteso, non scontato, decisamente intenso ed impegnativo.
Continua...

di Gianni Clementi
con Paolo Triestino, Nicola Pistoia, Elisabetta De Vito
Regia: NICOLA PISTOIA

Open day

15 Marzo 2013
21:15
Dopo i trionfi cinematografici, confermati da prestigiosi premi come il David di Donatello e il Nastro d’Argento e dopo il successo teatrale di Miss Universo, Angela Finocchiaro - talento innato dalla verve scintillante - torna a collaborare con Walter Fontana, autore di questo nuovo testo, per dar vita ad uno spettacolo ironico, tagliente e ricco di emozioni, nato da una domanda che riguarda tutti noi: come si guarda al futuro quando non si sa bene come comportarsi col presente? La compilazione di un modulo d’iscrizione scolastica diventa per due ex coniugi un interrogatorio insidioso, che li spinge a ripercorrere la loro vita, in un crescendo di sottile follia. Tra litigi interrotti da anni, licei chic con presidi analfabeti e incursioni mentali nella Grecia del IV secolo a.C., si intrecciano tensioni, speranze e qualche sorpresa: perché il passato non è sempre come te lo ricordi e il futuro non è mai come te lo immagini. Sulla scena, a dividere con la Finocchiaro i tormenti di una famiglia alle prese con una figlia adolescente che non si vede mai, ma è il centro di tutto, un attore sensibile e ironico come Michele Di Mauro.
Continua...

di Walter Fontana
con Angela Finocchiaro e Michele Di Mauro
Regia: RUGGERO CARA
Compagnia: A.Gi.Di.