Stagione 11-12
Tolentino - Cineteatro Don Bosco
Per informazioni e prenotazioni:

Rinnovo abbonamenti venerdì 18 e sabato 19 ottobre, ore 16; sottoscrizione nuovi abbonamenti venerdì 25 – sabato 26 ottobre, martedì 5 – mercoledì 6, giovedì 7 novembre ore 18 – 20.
Posto unico poltrona: abbonamento sei spettacoli 90 euro; abbonamento otto spettacoli 110 euro.

Per informazioni:
Compagnia della Rancia +39 0 733 960 059
Teatro Don Bosco +39 0 733 972 220

I biglietti possono essere acquistati anche online sui siti:
Amat
Vivaticket


Alegretto (perbene... ma non troppo)

10 Novembre 2011
21:15
Gli allievi del Centro Teatrale Sangallo, diretti da Gabriela Eleonori, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia mettono in scena un testo straordinario di Ugo Chiti, che racconta, in toni tragico-grotteschi, uno spaccato sull’Italietta conformista degli ultimi anni del fascismo, in un quadro corale allargato a un’intera comunità. La commedia ritrae minuziosamente le omologazioni, i sentimenti, le illusioni e le agonie di un microcosmo regionale, quello toscano, che fa da specchio al lento evolversi di un paese, di un popolo. Il macabro ritrovamento di un presunto feto umano è l'ipotetico fatto di cronaca che turba la coscienza di un paese in grande fermento per l'imminente visita del Duce. A questo si aggiunge un secondo fatto di cronaca, realmente accaduto (il caso del fascista Garosi) che determina ulteriori tensioni nello svolgimento dei fatti. Una specie di cronaca corale, quindi, che vede tutto un paese avviare un feroce linciaggio morale secondo le regole di un crudele codice perbenista.
Continua...

di e con di Ugo Chiti
con gli allievi del Corso di Recitazione
Regia: Gabriella Eleonori
Compagnia: Centro Teatrale Sangallo - Tolentino

Donna non rieducabile

29 Novembre 2011
21:15
Si chiamava Anna Politkovskaja. Era una giornalista che amava fare il suo mestiere, sempre alla ricerca della verità. Per questo il Cremlino la definì “donna non rieducabile”. Per aver scritto e raccontato ciò che stava succedendo nel suo paese e in Cecenia è stata assassinata il 7 ottobre 2006 davanti alla porta di casa sua con due colpi di pistola, uno al cuore e uno alla testa. Ecco allora prendere vita l’idea di un memorandum teatrale: il regista e drammaturgo Stefano Massini trasforma gli scritti della Politkovskaja in un monologo, un album di immagini che non vogliono solo raccontare la storia di questa donna, ma un viaggio “negli occhi della Politkovskaya”, per una visione in soggettiva degli abissi russo-ceceni. A dare voce, con rigore e intensa partecipazione, allo smarrimento, all’orrore, alla dignità e all’ironia di questa donna indifesa e tenace, un’attrice straordinaria di cinema e teatro come Ottavia Piccolo.
Continua...

di Stefano Massini
con Ottavia Piccolo
Regia: Silvano Piccardi
Compagnia: La Contemporanea

Don Chisciotte

15 Dicembre 2011
21:15
Liberamente ispirato all’opera di Miguel de Cervantes. Ruggero Cappuccio, drammaturgo e scrittore napoletano, reinterpreta in maniera intensa un classico della letteratura come “Don Chisciotte”, fragile eroe moderno, dirottando i protagonisti ai giorni nostri, attraverso un’indagine interiore tesa a svelare il rapporto tra dolore e bellezza. La storia è quella descritta da Miguel De Cervantes e prende di mira con l’arma della satira e dell’ironia, i romanzi cavallereschi e la società del tempo. L’eroe allampanato in questa versione si chiama Michele Cervante, moderno professore universitario di letteratura epica posseduto dall’anima dell’hidalgo de la Mancha. Emarginato da una società che lo respinge quotidianamente, perde contatto con il mondo reale, attivando una crescente energia visionaria che lo porterà a dialogare con i fantasmi della classicità. L’apparizione di un singolare personaggio che Don Chisciotte trasforma nel suo Salvo Panza innesca il tentativo di riportare il professore entro i confini di una ritualità sociale cosiddetta normale. Salvo Panza trova vita nella straordinaria agilità attoriale di Lello Arena, interprete tra i più amati e conosciuti di sempre.
Continua...


con Claudio Di Palma, Lello Arena
Regia: Nadia Baldi
Compagnia: Teatro Segreto srl

Gospel Mass

Fuori Abbonamento
26 Dicembre 2011
17:30
Il Coro Polifonico Città di Tolentino, diretto dal M° Aldo Cicconofri, nel giorno di Santo Stefano presenta il più classico degli appuntamenti natalizi: un concerto Gospel. Ma questa volta il programma è particolarmente “accattivante” soprattutto per un pubblico giovane: nella prima parte vengono presentati gospel e spirituals “a cappella”, mentre nella seconda parte viene proposta una Messa dai ritmi veramente moderni e coinvolgenti con due Solisti, il Coro ed un trio jazz.
Continua...

di Robert Ray
con Direttore Aldo Cicconofri
Compagnia: Coro Polifonico Città di Tolentino

La magia di Aladin - il musical

Fuori Abbonamento
15 Gennaio 2012
17:00
“La magia di Aladin” è un musical per tutta la famiglia pieno di atmosfera e di effetti speciali. I personaggi principali, Aladin e Jasmine, nei quali i bambini riconoscono i loro beniamini Disneyani, sono affiancati da personaggi nati dalla fantasia della regista Gabriella Verdinelli, che contaminano e arricchiscono la scena. Le suggestive scenografie ricreano il mercato e il palazzo reale in un’ambientazione orientale, originali i costumi realizzati dalla stessa compagnia che rievocano l’oriente con i colori e con la loro ricchezza.
Continua...


Regia: Gabriella Verdinelli
Compagnia: Teatro Emporio

Brava!

25 Gennaio 2012
21:15
Con le musiche di Armando Trovajoli, la supervisione artistica e coreografica di Gino Landi e la regia di c, “Brava!” è un omaggio al teatro italiano dai classici alla rivista, dal varietà al musical e al mondo di Garinei & Giovannini. Già nel titolo, lo spettacolo consacra la straordinaria Anna Mazzamauro in un “one woman show”. Oltre due ore di spettacolo, coreografie, canzoni e momenti recitati nella migliore tradizione della commedia musicale italiana strizzando l’occhio anche a Broadway. La storia di “Brava!” è la storia di una attrice che decide di festeggiare il suo quarantesimo anno di carriera teatrale nel teatro vuoto, oramai in demolizione, che l’aveva vista debuttare e trionfare. Ed è dal vuoto del palcoscenico che i suoi ricordi prendono forma. Ballerini, sarti, macchinisti, suggeritori, luci, fondali, costumi prendono magicamente vita ed insieme a lei realizzano uno spettacolo fatto di ricordi, sogni e nuove aspirazioni.
Continua...

di Stefano Bernardin, Gino Landi, Anna Mazzamauro, Tommaso Paolucci
con Anna Mazzamauro
Regia: Tommaso Paolucci
Compagnia: Roma Spettacoli srl

Variazioni enigmatiche

16 Febbraio 2012
21:15
Dopo il grande successo delle anteprime nazionali a Palazzo Benadduci, Saverio Marconi torna in scena come attore e sceglie Schmitt e le sue “Variazioni enigmatiche”, già straordinario successo di pubblico e di critica in Europa. “Ho avuto la grande fortuna di collaborare con Schmitt per l’edizione francese del musical 'Nine' che ho diretto alle 'Folies Bergère' – dice Marconi – e con Gabriela Eleonori l’abbiamo incontrato anche qualche mese fa per confrontarci sulla regia dello spettacolo. Oggi che ho l’età giusta per affrontare un personaggio come Abel Znorko, non ho avuto dubbi che 'Variazioni Enigmatiche' fosse il testo più giusto per tornare sul palcoscenico come interprete.” Un testo mai prevedibile, che alterna sentimenti con drammatici colpi di scena, in cui l’ironia più tagliente si trasforma in commozione, la tenerezza in folle crudeltà. Il titolo dell’opera fa riferimento a Enigma Variations, composizione del musicista inglese Edward Elgar, quattordici variazioni su una melodia che sembra impossibile da riconoscere, così come Schmitt sembra concepire il rapporto tra gli esseri umani come qualcosa che possiamo solo intuire. Un testo mai prevedibile, che alterna sentimenti con drammatici colpi di scena, in cui l’ironia più tagliente si trasforma in commozione, la tenerezza in folle crudeltà. È la storia del confronto disperato fra due uomini, Abel Znorko - misantropo, Nobel per la letteratura che si è ritirato a vivere da eremita in un’isola sperduta del mare della Norvegia, vicino al Polo Nord - e Erik Larsen sconosciuto giornalista cui lo scrittore concede un’intervista. L’incontro, tra ferocia e compassione, si trasforma in una sconvolgente scoperta di verità taciute e dell'illusione in cui i due si sono calati.
Continua...

di Éric Emmanuel Schmitt
con Saverio Marconi, Gian Paolo Valentini
Regia: GABRIELA ELEONORI
Compagnia: Compagnia della Rancia

Occidente solitario

24 Febbraio 2012
21:15
Una black comedy di Martin McDonagh, commediografo contemporaneo irlandese, riconosciuto come uno tra i migliori autori emergenti per il suo umorismo “eccentrico, cinico ed ironico” viene messa in scena da due attori versatili, dal fascino magnetico, molto noti al pubblico cinematografico e televisivo: Claudio Santamaria e Filippo Nigro. Al colombiano Juan Diego Puerta Lopez il compito di raccontare questa singolare storia che ruota intorno a due fratelli, un prete e una venditrice di whisky, alle prese con l’infelicità. La giusta chiave di lettura di questo testo - secondo il regista - ce l’ha indicata Samuel Beckett affermando: “Non c’è niente di più comico dell’infelicità”.
Continua...

di Martin Mcdonagh
con Claudio Santamaria, Filippo Nigro, Nicole Murgia, Massimo De Santis
Regia: Juan Diego Puerta Lopez
Compagnia: Gli Ipocriti

Magical

26 Febbraio 2012
17:00
VIAGGIO NEL MONDO DEL MUSICAL E DELLA MAGIA DISNEY“DOMENICA IN MUSICAL... PER TUTTA LA FAMIGLIA” A CURA DELL’ASSOCIAZIONE TEATRALE FOYER “Magical”, gioco di parole tra magia e musical, è uno spettacolo liberamente ispirato a “La storia infinita”, celebre libro di Michael Ende e a “Kingdom Hearts”, un gioco interattivo per ragazzi, e si avvale di un testo inedito e cucito appositamente sulle principali canzoni dei cartoni animati della Disney. “Magical” è il mondo delle favole, dove tutti i personaggi più amati dei cartoni animati vivono in armonia, ognuno nel proprio regno. Un giorno però, la pace del regno è minacciata da un Oscuro Signore, che ruba i sogni dei bambini: Magical rischia così di scomparire e il mondo reale potrebbe perdere per sempre la fantasia. Solo con l’aiuto di un bambino, catapultato per caso nel regno magico, la Sirenetta, il Re Leone e gli altri personaggi riusciranno a salvare il mondo delle favole e della fantasia. Il giovane pubblico in sala sarà fondamentale per raggiungere il lieto fine!
Continua...


Regia: Tommaso Bernabeo e Alessia De Guglielmo
Compagnia: Accademia dello Spettacolo di Ortona

Medea

Fuori Abbonamento
15 Marzo 2012
20:00
CASTELLO DELLA RANCIA ORE 20 / 21 / 22 - La compagnia Vocitinte, uno dei gruppi della piattaforma della nuova scena marchigiana “Matilde” promossa dalla Regione Marche e dall’AMAT, presenta, in uno scenario suggestivo come il Castello della Rancia, “Medea”. La tragedia di Euripide è prima di tutto la tragedia sull’uccisione dell’infanzia dell’uomo, un’elegia sull’innocenza perduta. Nella via crucis di questo spettacolo lo sguardo del pubblico coincide con quello della protagonista, entrambi immersi in un viaggio di formazione che è al contempo il racconto del passaggio dalla giovinezza all’età adulta, dal tempo dell’illusione a quello della disillusione. Una Medea vista da lontano, duemila anni dopo: duemila anni di violenza, di guerre, di olocausti. Cosa rimane di Medea? Che ne è stato - visto con gli occhi del presente - del suo atroce, inspiegabile omicidio? Chi è oggi l’uomo? Come si confronta con quel peccato originale, con quella colpa eterna?
Continua...


con Lino Musella, Gabriele Falsetta
Regia: Antonio Mingarelli
Compagnia: Compagnia Teatrale Vocitinte

ON BROADWAY

Fuori Abbonamento
25 Marzo 2012
17:00
“DOMENICA IN MUSICAL... PER TUTTA LA FAMIGLIA” A CURA DELL’ASSOCIAZIONE TEATRALE FOYER - MUSICAL GREATEST HITS - Le colonne sonore dei più grandi musical di Broadway, sono il fulcro di questo spettacolo. Una sequenza di numeri musicali, in un crescendo spettacolare supportato da splendide voci, suggestive coreografie e retroproiezioni atte a creare una scenografia essenziale, ma sorprendente. Uno spettacolo per tutti, grandi e piccoli, messo in scena da una compagnia di 20 performers, tra cantanti, attori e ballerini che in quasi due ore riproporrà musiche coinvolgenti tratte da “Cabaret”, “Grease”, “Hair”, “Chicago”, “Il Re Leone”, “La bella e la bestia” e “Jesus Christ Superstar”.
Continua...


Regia: Serena Bianchini
Compagnia: A.S.D. Ritmosfera

Stasera non escort

30 Marzo 2012
21:15
A volte i messaggi arrivano più facilmente se mediati da una battuta, e la risata è l'arma più efficace. Ecco quindi che quattro esuberanti attrici comiche, provenienti da importanti esperienze televisive e teatrali a livello nazionale, hanno deciso di portare in scena uno spettacolo irriverente per puntare l'attenzione sulle problematiche “in rosa” della nostra società. Margherita Antonelli, Alessandra Faiella, Rita Pelusio e Claudia Penoni “scendono in campo” per commentare con una satira dissacrante lo stato delle donne italiane di oggi. Partendo dal presupposto che per una donna contemporanea l’unico lavoro sicuro e ben remunerato sembra essere quello della escort, le attrici posano il loro sguardo impietoso sulle disparità tra i sessi, sulla sessualità, sull’immagine offerta dai media, sul mondo del lavoro. Ed ecco prendere vita personaggi esilaranti quali: la majorette di Arcore, la desperate housewife di Pinerolo, l’antropologa esperta in ‘tronisti’ e la giovane arrivista che fa carriera grazie al lato B.
Continua...


con Margherita Antonelli, Alessandra Faiella, Rita Pelusio, Claudia Penoni
Regia: Marco Rampondi
Compagnia: Terry Chegia

E' stato così

1 Aprile 2012
17:00
CONTEMPORANEO «Gli ho detto: - Dimmi la verità - e ha detto: - Quale verità - e disegnava in fretta qualcosa sul suo taccuino e m'ha mostrato cos'era, era un treno lungo lungo con una grossa nuvola di fumo nero e lui che si sporgeva dal finestrino e salutava col fazzoletto. Gli ho sparato negli occhi». È questo l'agghiacciante inizio dello spettacolo È stato così, tratto dal romanzo omonimo di Natalia Ginzburg. “Natalia Ginzburg è per me tra i più importanti scrittori italiani – commenta il regista che già ha messo in scena dell’autrice Ti ho sposato per allegria e L’intervista. Il suo scrivere ‘semplice’ e musicale arriva a toccare corde emotive fortissime, eppure la sua immaginazione poetica non è attratta dall’eccezionalità. È la grandezza della sua poesia a restituire grandezza umana a ‘piccoli’ personaggi, li consola di qualcosa che si potrebbe anche chiamare ‘il destino’. In questo modo le sue storie riguardano tutti noi”. È stato così, pubblicato nel 1947, dopo la morte del marito Leone Ginzburg, torturato e ucciso per motivi politici e razziali nel carcere di Regina Coeli - è un ‘quasi esordio’ per la Ginzburg; il suo primo libro autografo. Ed è un romanzo dotato di una misteriosa cupa musicalità: “La sua protagonista senza nome - ancora con le parole di Binasco - è capace di attraversare tutta la sua tragedia con voce asciutta e dura, e tuttavia con un’ironia struggente e magicamente femminile”. Un testo che non richiede effetti speciali, solo la sensibilità di una grande attrice e un regista che sappia far risuonare quelle corde sottili.
Continua...

di Natalia Ginzburg
Regia: Valeria Binasco
Compagnia: Pierfrancesco Pisani e Parmaconcerti in collaborazione con Teatro della Tosse e Infinito srl

Bugiardi si diventa!

13 Aprile 2012
21:15
“Bugiardi si diventa” è un musical scritto da Lena Biolcati - cantante e vincitrice del Sanremo ‘86, vocal coach e docente di canto, oggi autrice di numerosi spettacoli, oltre che interprete di importanti musical come “Pinocchio” - che racconta di come sia facile mentire, ma di quanto sia faticoso poi ricordarsi e gestire le bugie raccontate. In un mondo mediatico, dove la velocità delle comunicazioni pone soprattutto le nuove generazioni costantemente sotto i riflettori del teatro della vita e dove “l’apparire prima dell’essere” affonda sempre più pericolosamente le proprie radici, la riscoperta della verità pura e semplice ci rende liberi di essere quello che siamo. Uno spettacolo che rappresenta un motivo di riflessione e che, con allegria e tenerezza, punta il dito sulla vera essenza dei rapporti e dell’amicizia.Il cast è composto da allievi dell’Accademia dello Spettacolo di Ortona, una realtà di nuovi entusiasmi e un esempio efficiente del fare, che in un decennio, grazie alla collaborazione del Comune di Ortona e del Teatro Stabile d’Abruzzo, si è confermata un’invidiabile “fabbrica di talenti”.
Continua...

di Lena Biolcati
con Monja Marrone, Carolina Ciampoli, Laura Del Ciotto, Alberta Cipriani, Giorgia Bellomo, Gaia Ciampichetti e con Gabriele De Gugliemo
Regia: Silvia Distefano
Compagnia: Accademia dello Spettacolo di Ortona in collaborazione con Foyer Produzioni